Archives agosto 2018

Consumi da record per la Volkswagen Golf 1.6 TDI BlueMotion

Consumi da record per la regina delle medie compatte, la Volkswagen Golf 1.6 TDI BlueMotion, che è riuscita a percorrere con un pieno di gasolio i 1.602 km che separano Nantes, in Francia, dalla capitale danese Copenaghen, ottenendo così un consumo record di 2,92 l/100 km.

Il lungo viaggio effettuato con una quantità ridotta di carburante è servita alla Casa di Wolfsburg per dimostrare che i dati di omologazione dei consumi possono essere anche migliorati con uno stile di guida adeguato. L’impresa compiuta con la Volkswagen Golf 1.6 TDI BlueMotion è stata seguita e certificata dalla Dekra, Associazione di Ingegneri per il Controllo dei Veicoli a Motore, che prima della partenza ha riempito il serbatoio da 50 litri della compatta tedesca. Dopo 20 ore e 45 minuti e 1.602 km percorsi, ad una media 77,2 km/h;  i responsabili di Dekra hanno fatto un altro pieno da 46,92 litri, ottenendo così il consumo medio reale di 2,92 l/100 km (contro i 3,2 l/100 km omologati). Già nel 2011 una Skoda Fabia 1.2 TDI aveva ottenuto lo strabiliante risultato di 2,24 l/100 km, ma non faceva parte dello stesso segmento della Golf protagonista di questa bella impresa. In questa occasione al volante della Golf usata 1.6 TDI BlueMotion 110 CV non c’era il professionista dei consumi Gerhard Plattner, ma una squadra di piloti della Volkswagen Driving Experience che per il “Think Blue. Eco Ride”. Il team di professionisti è partito da Nantes per poi toccare in successione le città di Parigi, Anversa, Brema e Amburgo ed arrivare, infine, a Copenaghen, in Danimarca, che è stata da poco eletta “European Green Capital 2014”.

Ricordiamo che la Golf TDI BlueMotion è inoltre basata sulla settima generazione della compatta tedesca ed oltre ad avere il sistema start/stop e alla frenata rigenerativa, è dotata di affinamenti aerodinamici, cambio manuale a 6 marce con rapporti specifici e pneumatici con bassa resistenza al rotolamento.


Divani moderni per una zona living tutta da vivere

Il living è la zona della casa deputata al relax e alla convivialità. Per questo è il luogo in cui non può mancare un bel divano su cui far accomodare gli ospiti o sul quale concedersi attimi per se stessi, magari leggendo un buon libro. Per scegliere i divani moderni più adatti si deve valutare non solo il suo stile ma anche le misure: infatti per inserire in modo perfetto questo arredo nella stanza si considerano lo spazio disponibile, la posizione di porte, finestre e degli altri mobili. I divani moderni sono caratterizzati da linee pulite ed eleganti che contribuiscono allo stile della stanza, anche in colori più vivaci, perfetti per rendere protagonista il divano in un ambiente dalle palette neutre.

L’innovativa ricerca estetica non solo per quanto riguarda schienali, braccioli e sedute, ma anche per le basi e l’ampia gamma di accessori che completano i sistemi, danno una marcia in più ai divani moderni, autentica espressione di uno stile di vita comodo, rilassato, funzionale ma basato soprattutto basato sull’idea di libertà e individualità. Grazie alle varie configurazioni possibili la serie di divani moderni particolari permette di adattarsi al meglio a qualsiasi spazio, oggi anche ai più piccoli, grazie alla variante più compatta, con seduta leggermente meno profonda.

Optare per i divani moderni colorati in uno spazio, significa alleggerirlo del peso di arredi pensanti, ravvivarlo, renderlo unico e particolare grazie ad un unico punto di colore che ne caratterizzi lo spazio e se vogliamo anche le forme. I divani moderni colorati sono perfetti per essere inseriti in un soggiorno di colore bianco, dal sapore moderno per spezzare la monotonia e portare una ventata di allegria. Giocando sulle diverse proporzioni con un design dinamico e giovane e abbinandovi accessori come cuscini in seta cangiante, i divani colorati diventeranno ancora più suggestivi.


I palloncini per il battesimo dei propri bambini: dove trovarli?

La nascita di un bambino è un evento unico, emozionante e straordinario. Quale modo migliore di festeggiare un evento tale con una festa piena di palloncini battesimo ed effetti speciali incantati?I palloncini battesimo in foil sono ideali per il gonfiaggio ad elio. Sono dotati di una valvola autoselante, quindi facilissimi da chiudere, e possono volare per giorni e giorni, senza necessità di trattamento con Hi-float.

Sappiamo bene come questo giorno sia uno dei più importanti e commoventi per tutta la famiglia la quale si trova riunita tutta vicino al neonato e i genitori vogliono fare una splendida figura portando gioia e allegria con addobbi originali e creativi ma allo stesso economici, per questo ci sono i palloncini battesimo i quali si prestano perfettamente per questa finalità, quindi sicuramente non possono mancare alla tua festa.

Siamo in grado di rendere un momento così magico ancor più dolce e colorato grazie alle tantissime tipologie di palloncini battesimo che il team è in grado di preparare e comporre a seconda delle vostre esigenze e gusti: centrotavola per il banchetto, cicogne gonfiabili, fantasy flowers, allestimento dell’ambiente, caduta di palloncini e molto altro ancora! Fatevi catturare dall’incanto degli effetti che le composizioni di palloncini per battesimo possono dare ad una delle giornate più belle della vostra vita.

Puoi scegliere tra vari formati e linee da proporre ai tuoi clienti per questo evento unico e grazie alla durata dei palloncini in mylar per il battesimo la festa può durare tutto il giorno! Possiamo anche realizzare palloncini battesimo personalizzati e su un palloncino in lattice di 30 cm di diametro la superficie utile, per stampare ciò che preferite, è di circa 10 cm per 10 cm. E’ possibile, previa verifica, stampare proprio cio’ che preferite: il nome del neonato, una scritta o un’immagine o anche la foto utilizzando da uno sino a quattro colori diversi contemporaneamente.


Una panoramica sulla professione del fabbro

La professionalità di un fabbro è ampia e complessa e richiede un bagaglio di conoscenze pressoché infinito, che abbraccia la merceologia, la metallurgia, il disegno tecnico e le abilità manuali. Tra i lavori più richiesti ai fabbri professionisti figurano opere di manutenzione di cancelli, ringhiere ed inferriate di sicurezza. Molto spesso il fabbro collabora anche con gli uffici giudiziari per aprire degli appartamenti o per intervenire in soccorso di chi è rimasto chiuso fuori casa. Le richieste di questo tipo sono progressivamente aumentate con l’arrivo sul mercato delle porte blindate e molti fabbri hanno scelto di specializzarsi in questo settore.

La professione del fabbro cologno monzese è una delle più antiche del mondo. Negli ultimi anni è stata infangata da alcuni operatori improvvisati che hanno realizzato diverse commissioni di poco conto, come installare semplici ringhiere dritte a stecche. Tuttavia, un occhio più esperto è in grado di individuare subito le imperfezioni della saldatura o della piazzatura della ringhiera. L’abbassamento drastico dei prezzi, infatti, ha penalizzato i veri professionisti che fanno uso di materiali adeguati, come ferri spessorati, vernici e resine. Non è raro che molte persone considerino i prezzi delle prestazioni troppo elevati: ciò succede perché per tanti è difficile rendersi conto degli effettivi costi dei materiali grezzi nonché della perizia e della fatica necessarie a portare a termine la commissione.

Questa professione non prevede mai commissioni semplici, poiché solo l’acquisizione di una grande esperienza sul campo può parzialmente velocizzare i tempi e diminuire il grado di difficoltà. In generale, i lavori più complessi riguardano i complementi d’arredo, le vetrine, gli espositori e gli infissi in acciaio. Nell’ultimo caso, si tratta di operare su metalli nobili, molto difficili da lavorare sia in fase di saldatura, sia di pulimentatura.Inoltre questo è un mestiere di grande disciplina, dedizione e rispetto: in questo senso anche piccole buone pratiche, come quella di pulire gli attrezzi da lavoro prima di appuntare un ferro con l’altro, diventano fondamentali.


Scherzi per le feste 18 anni

La festa di compleanno 18 anni è un momento molto importante, perché segna il passaggio del ragazzo all’età adulta. E perché, ovviamente, dà l’occasione agli amici di combinare scherzi epici, destinati a rimanere impressi nella memoria non solo del festeggiato, ma di tutti gli invitati. A 18 anni infatti, oltre ai regali, qualcosa che può far divertire sono sicuramente gli scherzi! Organizzare degli scherzi per la festa 18 anni di una persona cara è un grande classico. Di solito va così: ci si trova con gli amici per buttare giù qualche idea carina e se a nessuno viene in mente niente di originale si torna a casa e si inizia a cercare sul Web. Vediamo dunque quali scherzi vanno per la maggiore.

 

Dietro le sbarre

Chiedete a due genitori di affittare abiti da poliziotti e venire alla festa 18 anni ad una certa ora per arrestare il festeggiato. Equipaggiatevi con manette finte e di cappuccio. Al momento dell’arresto incappucciate, ammanettate il festeggiato e portatelo fuori. Caricatelo in macchina e ditegli che lo state portando alla centrale mentre invece fate solo un giro per la zona. Al vostro rientro alla festa fate si che ci sia assoluto silenzio. Fate sedere il festeggiato su una sedia e lasciatelo solo. Dopo un po’ lui sicuramente si toglierà il cappuccio (nonostante sia ammanettato) e a quel punto si troverà nel mezzo della festa.

 

Prezzi del menù raddoppiati

Se per la festa di compleanno 18 anni andate a cena e se paga il festeggiato, potete scaricare il menù del ristorante e modificare i prezzi, raddoppiandoli. Poi mettetevi d’accordo con il titolare del locale e fatevi portare questi menù al tavolo. L’espressione del festeggiato quando vedrà i prezzi sarà impagabile.

 

Festa 18 anni annullata

Si tratta di uno scherzo abbastanza crudele. Mettetevi d’accordo con tutti gli invitati e fate finta di esservi dimenticati della festa 18 anni. In questo modo il festeggiato, dopo aver finito di addobbare la sala, si ritroverà completamente da solo: dei suoi amici di una vita neanche l’ombra!


Quali sono i prezzi relativi alla riparazione dei climatizzatori?

Come tutti gli apparecchi può anche non funzionare correttamente, Il climatizzatore infatti è un’apparecchiatura complessa che comprende sia parti elettroniche, schede sonde e motori, sia idrauliche, come i tubi del gas refrigerante che lo scarico della condensa. . E’ in questi casi che bisogna rivolgersi ad un servizio di riparazione dei climatizzatori, per garantire una nuova vita all’apparecchio.

Grazie al personale altamente qualificato e costantemente aggiornato, l’azienda propone soluzioni sempre all’avanguardia che prestino la massima attenzione ai costi di esercizio e all’efficacia. L’obiettivo è fornire sempre il miglior prodotto, per qualità e prezzo, rispetto alle esigenze dei clienti. Viene eseguita assistenza e riparazione climatizzatori milano di tutte le marche più conosciute. 

Il listino prezzi relativo alla riparazione dei climatizzatori a Milano

Fornitura gas refrigerante R 410 al Kg  € 50,00. 

Fornitura gas refrigerante R 407 al Kg  € 50,00. 

Fornitura gas refrigerante R 22 sostitutivo al Kg   € 95,00. 

Fornitura e Redazione di libretto di impianto € 30,00 Obbligatorio per impianti con quantità di gas superiore a 3 Kg, ossia dai Trial-Split in poi (varia da marca a marca e dalla lunghezza delle tubazioni). 

Intervento a chiamata compreso la mezzora o frazione € 50,00. 

Azoto per lavaggio e prova impianti, Bombola da Litri 5  € 50,00. 

Liquido per lavaggio impianti al Litro  € 40,00. 

Bomboletta sanificante filtri professionale  € 19,00. 

Sostituzione 2 batterie telecomando  € 7,00. 

Manutenzione ordinaria – Pulizia , sanificazione filtri e batteria unità interne: 

la prima unità interna a € 80,00 la seconda  € 50,00 dalla terza in poi fino alla quinta  € 30,00 (unità situate nella solita abitazione). 

Manutenzione straordinaria – Pulizia, sanificazione filtri e batteria unità interne, lavaggio batteria esterna, redazione rapporto tecnico , controllo gas refrigerante: 

la prima macchina (1 unità interna + 1 unità esterna) € 130,00 per ogni unità in più (unità esterna € 80,00) (unità interna € 30,00) (unià situate nella solita abitazione).