All posts by gestione

Come divenire un barman provetto

Ai tempi, i baristi erano custodi dei segreti più profondi della società. In un paese temuto da Dio, non si potevano vedere decenti uomini di famiglia in una taverna. Oggi però nessuno mantiene segreta la loro vita al bar, con la maggior parte delle persone che fa esplodere le foto di ogni singolo drink che hanno bevuto.

O così sembrerebbe. In effetti, molti dei migliori baristi del nostro paese hanno più segreti di un dossier governativo. Questi sono segreti che li aiutano a fare il loro lavoro, che aiutano i loro bar a funzionare senza intoppi e, soprattutto, che ti aiutano a goderti la serata. E non hai mai avuto la minima idea. Ecco cinque di questi segreti.

  1. Ascoltare tutto. «Se chiedo come sia un drink», racconta un noto barman, «le persone spesso rispondono con un “buono” meccanico. Se hai un commento su ciò che ti piace particolarmente o non ti piace di un drink, di solito viene detto al tuo compagno di bevute». Raccogliere quei commenti discreti consente di apportare sottili modifiche al prossimo drink di un ospite.
  2. Lasciano cadere l’acido. «Acido citrico. Non solo un po ‘di lime o succo di limone. Sto parlando di acido citrico per uso alimentare», spiega Bennett. Usa la polvere solubile in acqua per aggiungere luminosità ai suoi cocktail come la soluzione Citron e la versione di Porchlight su un classico Cosmo.
  3. Sanno come mettere il drink nelle tue mani. «Nessun elenco di trucchi per i baristi è completo senza un modo per gestire gli ospiti che stanno aspettando», afferma Gonsalves. Il suo segreto è prendersi cura prima degli ospiti più lontani da lui, che poi attira quelli più vicini alla sua postazione di lavoro per chiedere cosa sta facendo.
  4. Sanno qualcosa di te nel momento in cui ordini la vodka. La bevanda comprende curaçao secca, liquore all’albicocca, succo di lime fresco e, naturalmente, vodka. «Questo drink è estremamente utile quando sei dietro il bancone e devi inventare qualcosa al volo per un ospite che non riesce a capire cosa vuole», osserva. «Ogni barista dovrebbe avere uno di questi drink nella tasca posteriore».
  5. Il tuo cocktail complicato potrebbe essere prefabbricato. Il segreto di Lebec è di preparare in anticipo gli ingredienti per cocktail per mantenere tutti i suoi assemblaggi di bevande a soli tre passi o meno.

Se anche tu vuoi diventare un barman provetto, ti suggeriamo di affidarti al Corso barista Milano di Pberry. Obiettivo del corso non è solo formarti come barista professionista che si possa muovere con sicurezza e scioltezza dietro al banco del bar ma portarti ad essere un vero specialista dell’espresso in grado di modificarne il gusto, il corpo, la crema e qualsiasi parametro percepibile, per personalizzare la bevanda a seconda del locale o della clientela cui ti rivolgerai. Tematiche già accennate nelle nostre pubblicazioni e quindi approfondite e testate nel corso barista.

Il secondo ingrediente lavorato dal barista per importanza, anche se troppo spesso tralasciato per creare una sola tipologia di montatura standard, è il latte. Anche qui la parola d’ordine è personalizzazione. Tipologie di latte e lavorazioni diverse portano sensazioni ed emozioni diverse in ogni singolo cliente e il barista deve sapere scegliere e agire sulla materia prima di conseguenza.


Fidelity Card, perché sceglierle

I programmi di fidelizzazione sono nati quando le aziende hanno capito che il vantaggio competitivo che una volta avevano sperimentato a causa della differenziazione dei prodotti non è più valido a causa della proliferazione di prodotti simili e “anche io”. In tale ambiente, avere clienti fedeli è diventato più importante e più difficile. Tanto che Frederick Reichheld di Bain & Company ha continuato a dire che la fedeltà dei clienti è una merce rara. Tra i numerosi vantaggi dei programmi di fidelizzazione c’è appunto, in primis, la Fidelizzazione del cliente. Il motivo principale alla base di un programma di fidelizzazione è quello di fidelizzare i clienti, premiandoli per il loro comportamento di acquisto ripetuto. In effetti, Khan (2006) ha anche affermato: «La lealtà esiste quando una persona patrocina regolarmente un particolare (negozio o non negozio) che conosce, ama e si fida». In breve, il programma di fidelizzazione dei clienti è un strumento per fidelizzare i clienti, dando loro un solido motivo per acquistare nuovamente dall’azienda e stabilire abitudini.

Ci sono molti studi che hanno spiegato questa relazione tra programma fedeltà e tasso di conservazione. Uno studio europeo ha rilevato che la percezione delle relazioni con i clienti del programma di fidelizzazione di una società di servizi finanziari olandese ha spiegato circa il 10% della variazione totale nella fidelizzazione e nella quota di clienti. Le statistiche sulla fidelizzazione dei clienti di Annex Cloud hanno dimostrato che un programma di fidelizzazione ben implementato può ottenere i seguenti risultati:

  • I programmi fedeltà aumentano le entrate complessive del 5-10%.
  • I membri fedeltà spendono in media il 5-20% rispetto ai non soci.
  • I membri del programma fedeltà acquistano il 5-20% più frequentemente dei non soci.

L’impatto diretto che le strategie di fidelizzazione dei clienti hanno sui profitti aziendali è un dato di fatto. Un’azienda con un tasso di fidelizzazione dei clienti del 60% sta perdendo 3-4 volte il numero di clienti con un tasso di fidelizzazione dell’80%. Inoltre, aumentare la fidelizzazione dei clienti di appena il 5% aumenta i profitti dal 25 al 95%, secondo la società di consulenza Bain & Co. In questo panorama s’inserisce la fertile attività di un’azienda come Glam Card, leader nel settore Fidelity Card software. Glam Card è la nuova applicazione web più performante ed intuitiva sul mercato, che consente di creare sistemi di fidelizzazione della clientela e, con estrema semplicità, creare campagne di email-marketing e Sms mirate e programmate. Glam card si rivolge qualsiasi attività commerciale, dal singolo punto vendita, alla catena di negozi, o all’aggregazione di commercianti, come:

  • Singoli punti vendita
  • Catene di negozi monomarca
  • Centri commerciali
  • Associazioni di commercianti.

 

 

 


Siti web, ecco a chi rivolgersi

Una delle domande che le aziende e i professionisti si pongono è: «Perché dovrei creare un sito internet? Lavoro già abbastanza!». Avere il sito viene visto quasi come un obbligo, va fatto perché «ce l’hanno tutti», senza che alla base della decisione vi siano ragioni concrete.

In realtà, ci sono motivi precisi e importanti per cui dovresti realizzare al più presto il sito web della tua attività:

  1. Ti permette di farti conoscere su internet a livello locale, nazionale e internazionale;
  2. Puoi vendere i tuoi prodotti e servizi sul web, direttamente via Internet oppure portare più clienti alla tua azienda e al tuo negozio fisico;
  3. Risparmi sulla pubblicità tradizionale (radio, tv, giornali) avendo il vantaggio di poter misurare i risultati della comunicazione;
  4. I tuoi clienti saranno sempre informati su ciò che fai e sulle novità che proponi, informandosi in qualsiasi momento senza bisogno di telefonare – è come un ufficio informazioni disponibile 24 ore su 24;
  5. Aumenti la tua reputazione online, quella del tuo brand, della tua azienda, della tua attività di professionista.

In questa ottica ti consigliamo di fare riferimento, per la tua attività digitale e il tuo business online, a un’agenzia seria e affidabile come Evidenza, leader nella creazione di siti web a Roma e non solo.

«Siamo persone che tengono smodatamente al proprio lavoro», scrivono sul loro sito. «.Che facciamo? Lavoriamo ogni giorno alla creazione di siti web ma ci occupiamo anche di Seo, Web Marketing e di Grafica Offline, il tutto perché stiamo sempre a pensare alla maniera migliore per rendervi più raggiungibili, indipendentemente dal canale che vorrete scegliere o che potrebbe essere più congeniale per il vostro tipo di attività».

Continuano: «Come ci riusciamo? Siamo un’agenzia di comunicazione con la voglia di fare le cose per bene, con la curiosità di cercare sempre idee nuove e di essere proattivi verso tutte le esperienze che andiamo ad affrontare quotidianamente. Siamo bravi? Sicuramente siamo fortunati, perché abbiamo la possibilità di lavorare in uno dei settori più liberi e creativi che esistano, pieno di stimoli, suggestioni ed emozioni che ogni volta ci danno la voglia e la carica di essere ancora qui a fare qualcosa che ci piace davvero. E poi si… siamo anche un po’ bravi!».


British Institute: impara e perfeziona il tuo inglese

Impara e perfeziona il tuo accento british con i corsi inglese Roma. Il metodo migliore è affidarsi a dei professionisti e veri esperti della materia: per i corsi inglese Roma il British Institute si rivelerà la scelta migliore.

Perché scegliere British Institute?

Con i corsi inglese Roma, questa scuola si occupa della formazione di persone di diverse fasce di età, per cui è possibile scegliere tra i corsi per adulti, i corsi per ragazzi, i corsi per bambini, i corsi per scuole e docenti e i corsi per aziende. Inoltre, è possibile anche seguire i corsi all’estero, ovvero viaggi studio in tanti paesi anglofoni per completare nel migliore dei modi un percorso di crescita linguistica effettuato durante l’anno oppure per una full immersion per velocizzare l’apprendimento; ed i corsi inglese Roma – IELTS, un supporto concreto per chi deve affrontare lo IELTS, International English Language Testing System, un test appositamente progettato per chi vuole studiare o lavorare in un Paese di lingua inglese.

British Institute: chi sono?

Questo istituto è presente in Italia da oltre 45 anni, con ben 150 sedi su tutto il territorio nazionale. È un ente di formazione internazionale riconosciuto dal MIUR, Università e Ricerca, e dal Ministero del Lavoro. La metodologia di insegnamento è tra i più accurati ed efficaci metodi didattici in Italia: i loro corsi prendono in grande considerazione l’allievo e le sue capacità di apprendimento, che sono uniche per ogni persona. Ciò ha portato alla formazione di programmi specifici che valorizzano al massimo le capacità di apprendimento nelle differenti fasi della vita, e che mirano a stimolare più vie sensoriali. Si avvale esclusivamente di ottimi insegnanti madrelingua, che vengono rigorosamente selezionati dalla Direzione Didattica e specializzati nell’applicazione della metodologia British Institutes. Il costante monitoraggio del lavoro svolto e gli aggiornamenti periodici, consentono il costante sviluppo delle abilità di insegnamento, a garanzia dei più elevati standard qualitativi.


Realizzazione siti web Salerno, ecco a chi affidarsi

Esistono fondamentalmente due tipi principali di siti Web: statici e dinamici. Un sito statico è generalmente un sito scritto in HTML e ciò che è nel codice della pagina è ciò che viene mostrato all’utente. Un sito dinamico è uno che viene scritto utilizzando un linguaggio di scripting lato server come PHP, ASP, JSP o Coldfusion. In tale sito il contenuto viene richiamato dal linguaggio di scripting da altri file o da un database a seconda delle azioni intraprese dall’utente.

Siti statici – vantaggi

La flessibilità è il vantaggio principale di un sito statico: ogni pagina può essere diversa, se lo si desidera, per abbinare il layout a contenuti diversi e il progettista è libero di inserire tutti gli effetti speciali che un cliente può chiedere in modo unico su pagine diverse. Ciò consente il tema: ad esempio, un autore potrebbe volere un tema diverso per un libro diverso e pagine associate o forse per una serie di libri, al fine di abbinare i disegni di copertina o il contesto delle storie. Il costo è generalmente inferiore in anticipo rispetto a un sito dinamico.

Siti statici – svantaggi

Il problema principale con qualsiasi sito statico appare quando si desidera aggiornare il contenuto. A meno che tu non abbia dimestichezza con HTML e i metodi di progettazione utilizzati nel sito, devi tornare dal designer per apportare eventuali modifiche al contenuto. Questo può essere perfettamente ok quando è richiesta una nuova pagina che richiede input di progettazione, ma se tutto ciò che vuoi fare è cambiare del testo, può essere un fastidio sia per il cliente che per il designer. Il secondo problema principale è la scalabilità. Se desideri vendere prodotti sul tuo sito e ne hai molti, allora potresti dover costruire singole pagine per ognuno, il che può richiedere molto tempo, impegno e costi. Costi: sono in corso costi per l’aggiornamento del contenuto.

In Area Design, leader nel settore realizzazione siti web Salerno, troverai la possibilità di mettere in opera entrambe le soluzioni secondo le tue preferenze.


Tarocchi, che cosa sono e perché affidarsi a loro

La cartomanzia è un’arte divinatoria che prevede l’uso di carte (specifiche o comuni) mediante cui è possibile conoscere il proprio passato, presente e futuro. La cartomanzia per rispondere ai vari quesiti dell’umano fa riferimento ha vari metodi, quelli che risultano più utilizzati sono la lettura dei tarocchi e delle sibille. Si narra che il primo mazzo di tarocchi nato in Italia nel XIV secolo sia stato quello dei “Tarocchi Visconti-Sforza” seguito poi dai “Tarocchi di Minchiate” nati a Firenze nel XV secolo, scomparsi nel tempo, e dai “Tarocchi Siciliani”, nati in Sicilia nel XVII secolo, usati ancora oggi come carta da gioco, soprattutto nel loro luogo d’origine.

I tarocchi più diffusi e usati ai giorni nostri sono i “Tarocchi di Marsiglia” con origini non chiarissime ma diffusesi attorno al 1700 e i “Tarocchi di Rider” nati negli Stati Uniti D’America nel 1908.
Ogni tarocco presenta un’immagine o un simbolo diverso: queste figure vengono chiamate arcani da ”arca” che vuol dire custodire, tramandare: come a significare che queste immagini debbano essere custodite per poi essere tramandate nei tempi.

I tarocchi sono composti da 78 carte rappresentanti immagini sacre, animali e figure mitologiche suddivise in 2 gruppi:

  • Arcani maggiori o trionfi (22 carte): sono ricche di significato e, lette da una cartomante, sono in grado di rivelarci il nostro passato e presente. Esse, interpretate nel giusto modo, sono in grado di darci indicazioni o “consigli” per il futuro.
  • Arcani minori (56 carte) suddivise, a loro volta, in 4 semi: Bastoni, coppe, denari e picche.
    Ogni seme è formato da 14 carte,10 numeriche e 4 simboliche. Gli arcani minori sono più specifici e completano in modo dettagliato la previsione data dagli arcani maggiori.

I tarocchi sono un efficace strumento per avere più consapevolezza sulla propria vita, sugli errori passati e sul proprio presente; possono essere buon alleati per chi è incerto sul suo futuro e per chi si chiede cosa fare.

In Casa dei cartomanti vengono usati vari metodi di divinazione attraverso la lettura delle carte: lettura delle Sibille, la lettura dei Tarocchi e la lettura delle carte napoletane.

I loro esperti cartomanti, oltre ad essere professionisti da decenni, sono anche persone molto sensibili che hanno sperimentato per primi la potenza della divinazione.

 

 

 

 

 


I migliori lampadari in vetro di Murano

Mentre in altri paesi le vetrerie sono sorte nelle vicinanze dei luoghi di approvvigionamento delle materie prime o del combustibile, Venezia e Murano hanno sempre dovuto importare da località molto lontane le sabbie silicee vetrificanti, la soda fondente e le altre materie prime. Anche la legna, usata come combustibile fino a cinquant’anni fa, arrivava dall’lstria e dalla Dalmazia. La vera ricchezza di Murano sono stati i suoi uomini, gli esperti tecnici compositori, che hanno perfezionato la qualità del vetro muranese ed hanno inventato sempre nuovi raffinati colori, e i maestri vetrai, che hanno sviluppato un’abilità eccezionale nella modellazione del vetro incandescente.

Sono costoro che sono stati chiamati all’estero fin dal Rinascimento ed hanno esportato la loro tecnologia, grazie alla quale sono sorte altrove più giovani tradizioni vetrarie. Il maestro giunge a padroneggiare la sua arte dopo lunghi anni di apprendistato in fornace ma presto a Murano sarà attiva una scuola del vetro, che avvierà più modernamente i giovani a quest’antico mestiere, anche se l’esperienza del lavoro in vetreria resterà sempre fondamentale.
Già apprezzati ed esportati nel Medioevo, i vetri di Murano divennero nel Rinascimento un prodotto richiestissimo dalle classi sociali più elevate d’Europa, a partire dall’invenzione del cristallo e di altre preziose qualità di vetro nel 1450 circa.

La lavorazione a caldo e la decorazione raggiunse in breve tempo un eccezionale livello di raffinatezza, le forme si adeguarono all’aulica eleganza del Rinascimento italiano.

Nel periodo barocco la stravaganza dominò la produzione ma determinò anche la ricerca di nuovi effetti nel vetro e di nuovi modelli. Nel XVIII secolo però le novità furono veramente ecclatanti, i lampadari, i centri da tavola figurativi, i lattimi decorati a smalto non sfiguravano accanto ai bellissimi mobili del Settecento veneziano, e questo in un’epoca in cui Venezia viveva in una profonda crisi e si avviava verso la caduta della sua Repubblica.

Dopo la fine della Repubblica di San Marco nel 1797, la rinascita della vetraria veneziana si verificò nella seconda metà del XIX secolo ed i vetrai che vi furono coinvolti fondarono poi vetrerie che oggi godono di notevole prestigio ma soprattutto elaborarono delle tecniche che sono alla base della vetraria moderna.

La vetraria moderna è decollata nel primo decennio del XX secolo e molto presto, dagli anni venti, è iniziata la collaborazione di noti designer con le vetrerie. Oggi la vetraria muranese è probabilmente la tradizione artigianale italiana più aggiornata, più legata al mondo dell’arte e del design e nel contempo più rispettosa della manualità tipica dell’artigianato.

Vuoi iniziare a sognare con un elemento d’arredo che farà la differenza nella tua casa o nel tuo ufficio? Inizia anche tu aggiudicandoti un meraviglioso lampadario di Murano. In tal senso, ti consigliamo di fare riferimento a un’azienda come Sogni Di Cristallo: compagnia con una passione che, come puoi vedere dal loro sito, si ammira ancora oggi nelle sue fornaci veneziane, in Italia, dove Maestri muranesi continuano a realizzare prodotti per l’illuminazione secondo l’antica tecnica unica in tutto il mondo.

Si tratta di un sapere autentico, artigianale, custodito da un millennio nella città di Venezia e tramandato di generazione in generazione fino ai giorni nostri. Sul sito puoi ammirare un’ampia selezione di lampadari in vetro di Murano: non avrai che l’imbarazzo della scelta. D’altronde, i designer di Sogni Di Cristallo delineano su carta (anche su indicazione dei clienti) i modelli che saranno poi realizzati dalle mani dei maestri artigiani. I disegni possono riprendere la tradizione classica veneziana o proporre nuove idee e stili, secondo la collezione di appartenenza.

La ditta osserva i rituali preparatori della selezione e preparazione delle materie prime che anticipano tutte le fasi produttive. Gli artigiani preparano la pasta vitrea in fusione a 1500°C e selezionano le polveri per la colorazione. Si tratta di un momento determinante per la riuscita del prodotto e nulla può essere lasciato al caso. Per la soffiatura, è prelevata dal crogiolo la pasta vitrea incandescente, detta «bolo», con un particolare strumento chiamato canna da soffio. L’artigiano inizia così a modellare la pasta con dei rapidi movimenti delle mani e soffiando all’interno della canna creando delle superfici voluminose. Seguono le fasi della plasmatura, colorazione e decorazione, poi ancora tempera, molatura e montatura.

 

 

 


Uncanny Valley, che cos’è

Giappone, 1970. L’ingegner Masahiro Mori, professore al Tokyo Institute of Technology, venne contattato dalla rivista Energy per scrivere un breve articolo destinato ad una imminente edizione dedicata alla robotica. Per garantire un approccio serio e multidisciplinare al tema, Mori partecipò a una tavola rotonda organizzata con un eterogeneo gruppo di studiosi che comprendeva, tra gli altri, uno scrittore di fantascienza e un filosofo: i risultati scaturiti da questo incontro furono utilizzati da Mori sia per la stesura del suo articolo che per un processo introspezione e riflessione personale.

In quegli anni, tra le mura del Tokyo Institute of Technology, veniva infatti messa a punto una innovativa mano robotica dalle sembianze realistiche e capace di compiere alcuni semplici movimenti. Nell’osservarla, Mori realizzò ben presto che questo artefatto provocava in lui un certo presentimento d’inquietudine, sensazione che assomigliava ad alcune paure che aveva provato da bambino in situazioni analogamente ambigue.

Con uno straordinario processo di deduzione, Mori riuscì a tracciare un fil rouge tra le sue esperienze del passato e del presente, proponendo così un unico, semplice concetto che oggi conosciamo con il nome di valle del perturbante o uncanny valley.

Secondo l’idea proposta da Mori, è possibile valutare la risposta emotiva di una persona, definita senso di familiarità, nei confronti di robot e automi con diverso grado di realismo, inteso come somiglianza con un essere umano o parti di esso. Questa reazione può essere rappresentata graficamente con una curva: all’aumentare del realismo si ha un proporzionale incremento della familiarità, con massimi valori ottenuti solamente nel caso di robot idealmente indistinguibili in tutto e per tutto da una persona reale. Questa tendenza presenta tuttavia una brusca interruzione qualora siano raggiunti ma non superati determinati livelli di realismo, con un’inversione della curva che porta la familiarità sulla linea dello zero e poi verso valori negativi.

Aldilà delle valenze psicologiche, oggi la valle del perturbante è tenuta in larga considerazione da parte degli animatori, degli esperti di computer grafica e dagli ingegneri che realizzano robot antropomorfi.

 


Devi sostituire la tua serratura? Ecco chi contattare!

La sicurezza ha ormai assunto un ruolo fondamentale in qualsiasi abitazione e il primo sistema per evitare delle intrusioni da parte di malintenzionati è quello di installare delle porte blindate ben funzionanti. Le vecchie serrature non sono più sicure, danni provocati dall’usura possono renderle poco efficienti, inoltre il loro sistema non è più garantito contro i furti, per questo è importante optare per la loro sostituzione serrature Cerveteri a cilindro europeo, moderne e garantite potrai dormire sonni tranquilli.

Uno dei servizi che la maggior parte dei clienti richiede, riguarda la conversione (detta anche trasformazione) di serrature da doppia mappa a cilindro europeo. Infatti, specialmente negli ultimi anni le serrature a doppia mappa sono state prese d’assalto da “topi d’appartamento” che grazie all’utilizzo di un attrezzo chiamato chiave bulgara sono in grado di manomettere questo tipo di serratura in pochissimi minuti senza arrecare danni, né rumori. Affidarsi al servizio di pronto intervento serrature è la scelta migliore:  un fabbro professionista si presenterà alla tua abitazione e si occuperà di sostituire la tua serratura o cambiare il cilindro della serratura nel minor tempo possibile. Non dimenticare che i fabbri sono disponibili 24 ore su 24, sette giorni su sette, 365 giorni l’anno.

La sostituzione serrature Cerveteri di tutte le marche ti consentirà di risparmiare sul rifacimento della porta, facendoti comunque rientrare in possesso del tuo appartamento dopo l’imprevisto. Lo staff è composto da fabbri qualificati con molti anni di esperienza nel settore della sicurezza della casa; a Cerveteri tutto ciò che riguarda le porte blindate, le migliori serrature, il cilindro europeo delle migliori marche per adattare la tua porta blindata alla miglior sicurezza ma anche al tuo budget. La durata dell’intervento può variare in base alla porta sulla quale si effettua l’intervento e alla tipologia di serratura.


Software gestionale per hotel: perché è importante per la tua struttura ricettiva

JET HOTEL è tutto ciò che serve ad hotel , B&B, agriturismi, pensioni, affittacamere, ecc. Il software gestionale per hotel prevede: fattura elettronica, rappresentazione grafica (planning) ed analitica delle prenotazioni, numero di camere configurabili (tipologia, posti, listino, piano), stampa e invio schedine pubblica sicurezza, modello ISTAT C/59, gestione dei supplementi (minibar, lavanderia, etc.) su camera, emissione ricevuta fiscale, fattura o scontrino, esportazione e stampa del registro delle presenze e registrazione degli occupanti per singola camera. Oggigiorno attraverso il software gestionale alberghiero viene gestito tutto o quasi: in pratica, confluiscono al suo interno tantissime informazioni e vengono generati innumerevoli dati che sono fondamentali per la gestione di una impresa alberghiera.

Attraverso il software gestionale per hotel sarà possibile accedere a più dispositivi contemporaneamente e non sarà necessario invece avere una specifica postazione in albergo. Trovare un sistema di gestione alberghiera che abbia sia le caratteristiche di cui hai bisogno, che quelle che desideri è necessario per gestire efficacemente il tuo hotel, nel panorama economico odierno, ormai globale. In secondo luogo, la decisione di abbandonare il planning cartaceo si rivela utile sotto molteplici aspetti: non solo quello ambientale, ma anche quello relativo a tempo e fatica che si sprecherebbero segnando a penna una dopo l’altra le varie prenotazioni giornaliere.

Il programma supera il semplice concetto di gestione delle prenotazioni per aprirsi ad un progetto globale ed integrato per coordinare con un unico strumento tutte le operazioni che si svolgono all’interno di ogni struttura ricettiva. In pochi click e affidandosi alla tecnologia, è dunque possibile gestire il proprio albergo con delle semplici mosse, infatti il software consente di effettuare le seguenti azioni: l’aggiornamento delle prenotazioni che i clienti fanno attraverso il web potrà avvenire in maniera automatica e ogni prenotazione verrà collocata in una specifica tabella contenente fascia oraria e giornata di arrivo.